Logo Associazione "Comunicazione Pubblica"

Marketing sociale
e comunicazione per la salute

Logo Coordinamento Nazionale Marketing Sociale

Newsletter - 87
21 ottobre 2011

 

Gamification! Skipass4Health, per "mantenere la salute ad alta quota"
Concorso Skipass4Health
Un concorso online per promuovere la salute e vincere numerosi premi: dalla collaborazione tra le Aziende Sanitarie modenesi, il Consorzio Stazione Invernale del Cimone e gli organizzatori della manifestazione fieristica Nissan Skipass nasce l'iniziativa Skipass4Health. Tra i mezzi di diffusione anche Facebook, alla ricerca di un canale social per sostenere stili di vita sani e sostenibili.
Aree tematiche --> [Comunicazione per la salute] [Gamification]



 
Gaming can make a better world - Jane McGonigal
Concorso Skipass4Health
Grazie all'incommensurabile attività per la diffusione di idee e innovazioni effettuata dal Progetto TED, raccogliamo le indicazioni di Jane McGonigal sul ruolo del gioco a sostegno di un mondo più vivibile. Utopia? Fantasie? Le parole e gli scritti della McGonigal portano a rifletterci sopra, senza preclusioni, banalizzazioni o forzature.
Aree tematiche --> [Comunicazione per la salute] [Gamification]
 
Ho smesso perché...
Text2Quit
New York City Health Departement: un invito a trovare il sostegno appropriato e a condividere la propria storia di abbandono della sigaretta attraverso una pagina Facebook dedicata. Grazie a un costante aggiornamento e a piano editoriale che va dalla segnalazione di news, video, foto, la pagina ha raccolto oltre 6.500 like, contribuendo a costruire una comunità libera dal fumo.
Aree tematiche -->
[Fumo] [APP & Mobile]
 
A Modena un Gruppo di Pilotaggio sugli stili di vita
Incontro PPS 27 settembre 2011
Si è svolto a Modena, lo scorso 27 settembre, un incontro per lo sviluppo del Programma Territoriale "Comunicazione e promozione della salute". Durante la giornata si è insediato il Gruppo di Pilotaggio del Programma, composto da rappresentanti degli Enti Locali che, in sinergia con il Coordinamento Tecnico e i diversi Gruppi di progetto, consente la pianificazione e la realizzazione delle attività. Al termine della giornata, Giuseppe Fattori ed Eugenio Santoro hanno tenuto un incontro di approfondimento in tema di Web 2.0 e salute.
Aree tematiche -->
[Modelli organizzativi] [Programmazione e indirizzi]
 
App sì - Anche la promozione della salute ha le sue App
APP e salute
L’avvento dell’I-Phone e degli Smart-Phone in genere ha spalancato le porte alla creazione di milioni di app. Secondo l’articolo “Health-Promoting Apps a Content Analysis”, le app possono essere un aiuto concreto anche nella promozione della salute. Stando alla scrupolosa analisi dei contenuti svolta, si nota come le app disponibili oggi nell’area salute si dividano in cinque macro-aree: dieta, esercizio fisico, salute e cura personale, sessualità e disturbi del sonno. Tutte le applicazioni secondo gli autori, rendono inclini gli utenti all’attuazione di determinate regole di comportamento, permettendo una maggior diffusione di informazioni fra la popolazione.
Aree tematiche --> [Nuovi media]
 

App no - E se funzionassero poco?
APP e salute: no
L'utilizzo medio applicazione per iPhone declina rapidamente: questo è quanto emerge dall'articolo di Zach Spear, che solleva il tema già dal 2009. Appena il 20% degli utenti utilizza di nuovo una applicazione gratuita il giorno dopo che è stata scaricata. Col passare del tempo, tale declino continua: a un mese di distanza dal download, secondo l'autore, la grande maggioranza delle applicazioni provenienti dall'App Store sono utilizzate da meno del 5% degli utenti, percentuale che si avvicina allo zero dopo tre mesi. Vale per tutte le app, indipendentemente dalla tipologia? Dipende dai loro contenuti e dal servizio offerto? Il dibattito è aperto.
Aree tematiche --> [Nuovi media]

 
Una salute disuguale
Disuguaglianze
La prof.ssa Lalli dell'Università di Bologna ci segnala una ricerca francese molto interessante, che tratta della relazione tra medico e paziente e di disuguaglianze. Dai risultati dello studio parrebbe che i medici di Medicina Generale tendano a sovrastimare la salute dei pazienti che hanno titoli di studio inferiori, con l'effetto di trascurare i sintomi di eventuali patologie e aumentare le disuguaglianze socioeconomiche di salute.
Aree tematiche -->
[Contrasto alle disuguaglianze]
 
Al via il Corso "Marketing Sociale" all'UNIBO
Studenti Unibo 2011-2012
Continua l'investimento formativo del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale (Compass) dell'Università di Bologna sul marketing sociale. Ha preso infatti avvio ad ottobre l'edizione 2011-2012 del corso, che, in continuità con l'esperienza maturata negli anni precedenti, invita gli studenti ad appropriarsi dei principi teorici e delle tecniche della disciplina, contribuendo inoltre con idee e progetti a tratteggiare quel ruolo di "laboratorio di neuroni" che le aule universitarie in effetti possono rappresentare.
Aree tematiche --> [Marketing sociale]
 

Media ed educazione tra strategie di ricerca e sistema-territorio
Cremit
Il Centro di Ricerca sull’Educazione ai Media all’nformazione e alla Tecnologia (CREMIT) ha organizzato nello scorso 18 ottobre una giornata di studio allo scopo di riflettere sul rapporto tra media ed educazione a partire dal nodo della ricerca.

Il professor Pier Cesare Rivoltella ha moderato la tavola rotonda durante la quale il confronto si è focalizzato su tre aspetti importanti dell’educazione e uso dei nuovi media:

  • i consumi mediali dei bambini e degli adolescenti (P. Ferri, Università Milano Bicocca);
  • la dimensione etica e quella estetica dei nuovi media (R. Diodato, Università Cattolica del Sacro Cuore);
  • le tecnologie nelle organizzazioni complesse (L. Cantoni, Università della Svizzera Italiana).

Nella sessione pomeridiana, per favorire la messa in pratica di quanto appreso nel corso del lavoro laboratoriale, .sono stati attivati dei workshop paralleli sui temi: video-attivo, curricolo di educazione mediale, produzione video nella scuola dell'infanzia, strumenti di ricerca educativa.
Aree tematiche --> [Nuovi media]

 
Health Literacy Month Is Back – Tell a Friend
Health Literacy Month
“Soltanto il 10% degli Americani sono pienamente alfabetizzati quando leggono informazioni per la salute”. E gli italiani? Ottobre è il mese dedicato all’Health Literacy e sul blog http://engagingthepatient.com i più importanti esperti americani sono a confronto per approfondire i diversi aspetti, criticità, vantaggi dell’Health Literacy o, meglio, dell’E. Health Literacy. Le suggestioni di Cindy Brach, Cynthia Baur, Gary Schwitzer, Darren DeWalt , Hilary Seligman e della dr.ssa Rima Rudd possono aprire squarci su cui riflettere anche noi per rispondere in modo sempre più efficace ai bisogni di salute delle persone.

Aree tematiche -->
[Diritto alla salute]
 
Web 2.0 e disuguaglianze di salute
reti
L’avvento di internet e delle tecnologie del Web 2.0 contribuisce a colmare il gap informativo fra le diverse popolazioni a livello mondiale? La rivoluzione digitale ha aperto le frontiere della comunicazione sanitaria, permettendo di raggiungere più facilmente utenti prima irraggiungibili. Nell’articolo “Exploring the Potencial of Web 2.0 to Address Health Disparities” viene analizzato questo processo di informazione e diffusione di conoscenze. Attraverso i nuovi dispositivi digitali è possibile comunicare la salute in modo più efficace e si abbattono le barriere informative, è la tesi. Sorprende sapere come popolazioni disagiate abbiano accessi alla rete di poco inferiori a quelle più sviluppate.
Aree tematiche -->
[Contrasto alle disuguaglianze]